Agevolazioni prima casa 2018: giovani coppie acquisto ristrutturazione

Agevolazioni acquisto prima casa giovani coppie 2018: il Fondo di garanzia mutuo prima casa, che ha sostituito il vecchio Fondo Casa,è un fondo di solidarietà e garanzia, istituito dallo Stato per agevolare con incentivi fiscali mirati,per le giovani coppie e per le famiglie con un solo genitore per l’acquisto della prima casa.
L’introduzione di queste agevolazioni fiscali era già stato previsto dal Fondo Casa quali misure aggiuntive a quelle previste, con le agevolazioni acquisto prima casa sconti imposta registro e catastale.
Il nuovo Fondo, partito dal 30 settembre 2014, dispone di circa 650 milioni di euro con i quali è possibile offrire garanzie su finanziamenti ipotecari per un ammontare complessivo stimato in 20 miliardi di euro. La garanzia è concessa nella misura massima del 50 per cento della quota capitale, tempo per tempo in essere sui finanziamenti ipotecari.
Agevolazioni acquisto prima casa 2018 requisiti:
Le giovani coppie e i nuclei familiari monogenitoriali, ovvero, famiglie con un solo genitore, per presentare la domanda di accesso alle agevolazioni Fondo prima casa 2018 devono essere in possesso di determinati requisiti:
• Giovani coppie dove almeno uno dei due componenti non abbia superato i 35 anni.
• Nuclei familiari con un solo genitore con figli minori.
• Giovani di età inferiore ai 35 anni con contratto di lavoro atipico.
• Conduttori di alloggi di proprietà degli IACP, Ater ecc.
• Categoria catastale immobile prima casa da acquistare con le agevolazioni Fondo Casa non deve essere di
tipo lusso A1 abitazioni signorili, A8 ville e A9 castelli e palazzi.
Il richiedente, alla data di presentazione della domanda di mutuo, non deve essere proprietario di altri immobili ad uso abitativo salvo quelli acquistati per successione mortis causa, anche in comunione con altri successori, e in uso a titolo gratuito a genitori o fratelli.
Come fare domanda:
La domanda di accesso al Fondo va presentata direttamente alla Banca o Intermediario finanziario aderente all’iniziativa cui si richiede il mutuo, utilizzando l’apposita modulistica per la richiesta di accesso al Fondo di garanzia per la prima casa.
Le richieste potranno essere presentate solo dopo che la banca abbia assicurato l’operatività a favore della propria clientela (termine previsto in 30 giorni lavorativi dall’adesione della banca al Fondo).
L’elenco delle banche ad oggi aderenti, in continuo aggiornamento, è disponibile sul sito di Abi su quello di Consap.

print